per specifiche informazioni di carattere medico o scientifico, potete visitare il sito ufficiale www.metododibella.org


Commenti scritti nel Forum

Buongiorno, é solo per dire due parole di cronaca. Oggi è il giorno delle città viola per l'epilessia. Una trovata pubblicitaria per una cosa molto brutta e che personalmente mi irrita.
Mi limito a dire che in famiglia viviamo la cosa e pretendiamo che si rispettino gli altri invece di battere a soldi come alla fine sarà. Un po' di rispetto.
Voi per me siete l'onestà e il coraggio di dire cose vere. Mi basta una vostra parola che sicuramente sarà sincera.


I promotori e soprattutto gli aderenti ad iniziative come quella cui accenna saranno certo animati da sinceri ideali, e noi ci auguriamo che a livello sotterraneo non vi sia nessuno mosso da altri fini. Ma non ci meraviglieremmo se si trattasse di un frutto col verme dentro.

Del resto é quasi tutto così, oggi, nel nostro paese e in tutto il mondo. L'epilessia é sì una patologia, ma propriamente dovrebbe venire considerata anche quale sintomo di differenti squilibri neurofisiologici dall'eziologia varia.
Per questo motivo occorrerebbe, prima di dedicarsi o di dire alla pubblica opinione che ci si vuole organizzare e dedicare alla ricerca (?) su questo grave problema, farsi un esame di coscienza e chiedersi se non sarebbe magari preferibile mettersi a studiare a fondo fisiologia e neurofisiologia, stando il più lontano possibile dalle oscene ed ubiquitarie sirene del business farmaceutico.

Giustamente molto si insiste sull'incidenza in soggetti di tenera età, che colpisce e commuove in particolar modo. Ma non sarebbe anche qui il caso di "risalire" alle possibili cause e verificare se tra queste non vi siano sconsiderate e correnti prescrizioni, inopportuni accanimenti vaccinali, inammissibili "distrazioni" istituzionali con parallele codardie informative su prodotti ed alimenti per l'infanzia, insane abitudini di vita incoscientemente seguìte e fatte seguire? Scoprire se il vero colpevole non sia per caso il silenzio colpevole di chi dovrebbe quantomeno ammonire o mettere in guardia (schermi di ogni tipo, cellulari, wifi, giochi elettronici ecc.)?

Nessuna accusa precisa a nessuno: ma sarebbe davvero rivoltante se prima si incentivassero o non si fermassero le cause, e poi si ostentassero tremanti cuori solidali allo spettacolo dei guai e disastri provocati. Magari con la faccia di bronzo di battere anche a soldi....

Un caro saluto

STAFF D.B.I.

postato da: Renato A. (MS) in data: 2019-02-11 12:13:40.0
Carissimo Adolfo ho letto che la caseina contenuta nel latte e nei formaggi è un forte cancerogeno. E' da credere o no? grazie
Carla


Può essere: a condizione che si tratti di latte munto da mucche che pascolano su prati irrorati da glifosato o ingombri di munizioni all'uranio impoverito.....

Saluti

ADB

postato da: carla (roma) in data: 2019-02-09 12:11:35.0

Buonasera a tutti, volevo chiedere allo Staff che esami si possono fare in alternativa alla mammografia....Ho sentito parlare di ecografia "Dutto radiale".

Voi la consigliereste ??

Grazie

Saluti


Non abbiamo la competenza per fare valutazioni autonome su questo strumento diagnostico.
Chi pratica l'ecografia duttulo-radiale pone l'accento sulla più precisa e precoce segnalazione di carcinomi mammari, a condizione che si sia padroni della tecnica necessaria.

Esami analitici come un emocromo completo e la determinazione della prolattina hanno comunque una fondamentale importanza.

Saluti


STAFF D.B.I.

postato da: gbaistr (Busseto) in data: 2019-02-04 20:47:21.0
Salve,
volevo chiedere se la taurina si puo assumere per favorire il sonno senza effetti collaterali per anziani d'eta. E a quale dosaggio?

La Taurina ha altre funzioni. Forse si riferiva alla Melatonina. Questa non ha effetti collaterali di alcun tipo, in nessun caso, per qualsiasi posologia.
Per favorire il riposo notturno si é soliti prescriverne dai 5 mg. in su.

Saluti

STAFF D.B.I.

postato da: Dino (San salvo) in data: 2019-02-04 13:08:57.0
Caro Adolfo,
mi capita spesso di voltare in via Marianini per raggiungere in fondo alla strada un noto supermercato.

Ogni volta che guardo il cartello indicante la via non nascondo un sentimento di stizza, che scema dopo qualche decina di metri all’altezza del numero civico 45 per lasciare posto ad una grande emozione nel sapere che in quella casa  ha vissuto, sperimentato, visitato, non uno dei più grandi medici, ma IL più grande medico del secolo scorso e chissà per quanto tempo ancora a venire.

Infine, l’amarezza di constatare la grettezza con la quale la città, nelle sue rappresentanze istituzionali succedutesi negli ultimi decenni, ha perseverato nell’ignorare uno scienziato ed un uomo di tal genio, etica e moralità, il quale ha impresso una svolta copernicana nella lotta contro i tumori.

Tuttavia, non dispero in un giorno non troppo lontano, alzando gli occhi alla svolta di quella strada, di poter finalmente leggere:

Via Luigi Di Bella


Nivel, uno degli errori che più spesso si commettono é quello vedere i fatti con gli occhi del presente.

Il margravio di Brandenburgo definì Bach un "mediocre musicista"; in tempi meno remoti baroni universitari  e sedicenti scienziati derisero Fleming per le sue "muffette"; oggi squallide larve non perdono occasione per ingiuriare un Grande della medicina, senza nemmeno rendersi conto dell'immagine di inciviltà ed empietà che danno insultando rabbiosamente chi non é più di questo mondo.

D'altronde nulla indigna di più la feccia umana della virtù e del valore altrui.


Sull'onda della commozione della collettività per la sua scomparsa (1 luglio 2003) si parlò di intitolargli non solo una via, ma anche l'ospedale cittadino o la locale università. Poi il sindaco pro tempore terminò il suo mandato: quel sindaco che era riuscito, vincendo una fiera ed obbediente opposizione all'interno della propria maggioranza, ad inviare una lettera indignata all'allora ministro della sanità; che aveva voluto fargli visita alla fine di giugno del 2003, quando si andava spegnendo privo di coscienza; che infine aveva disposto un servizio di scorta di vigili urbani per accompagnare il feretro lungo i 70 chilometri che separano Modena dall'estremo riposo dello scienziato: Fanano, sull'Appennino modenese.

Viltà e collusioni fecero poi adottare la nota strategia degli uomini-larva: lasciar scorrere il tempo e sfruttare la smemoratezza collettiva. Per non compromettersi, si arrivò perfino ad opporre che c'erano problemi a chiamare via Di Bella la via Marianini, a causa dei cambiamenti che avrebbero interessato i residenti......


Molti modenesi avrebbero meritato che il Prof. Di Bella riposasse nel cimitero cittadino, ma la città di Modena no.
Anche le spoglie di Dante Alighieri sono a Ravenna e non a Firenze, ma la sua opera si studia in tutto il mondo civile, e innumerevoli vie e piazze di migliaia di città portano il suo nome: a dispetto e vergogna di chi sette secoli fa lo bandì dalla sua città, salvo poi rivendicarne invano le spoglie.

Grazie per il tuo ricordo. Ah, detto in confidenza: fossi in te non dispererei su un non lontano cambio di intestazione di via Marianini....

ADB

postato da: Nivel (Modena) in data: 2019-01-27 19:04:13.0
E aggiungo, che in quella pubblicazione si parla di due sostanze MIA-602 e MIA-690.
Tanto per gradire sulla MIA-602 ("copia" della somatostatina), sostanza già nota almeno dal 2012 e anni antecedenti...

http://blog.ilgiornale.it/locati/2012/05/30/voila-ecco-la-copia-della-somatostatina/

ovvero un qualcosa che ha già 7 anni.
Saluti


Michele,
Non é facile leggere queste cose e "ragionare a mente fredda", perché chi sa quanto e come si muore di cancro fatica a trattenere l'indignazione.

Sono passati quasi 43 anni esatti da quando pazienti del Prof. Luigi Di Bella cominciarono a recarsi a Friburgo per ritirare le prime confezioni di somatostatina. Conserviamo ben custodita la documentazione originale che lo attesta.

Ma arrivati ad oggi, gennaio 2019, mi sembra che la cosa più importante da dire sia la seguente:

-Su incomprensioni e colpe si pronuncerà la storia. Non siamo giudici e non facciamo processi.

-Quel che conta é che oggi si continua a morire e soffrire, mentre sarebbe possibile in molti casi evitarlo. Non sarebbe il caso di abbandonare il terreno dello "scontro" (perfettamente sterile, e da noi mai voluto) e cominciare a soccorrere insieme, fraternamente, i malati?

"Ho ragione io", "hai torto tu", "ciarlatani", "assassini".... queste espressioni, giuste o ingiuste che siano, aiutano forse chi sta male?

Non finiscono solo le vite dei pazienti, ma spesso - spiritualmente e moralmente - anche quelle di intere famiglie. Somatostatina ed analoghi da soli "non guariscono alcun tumore, ma senza di loro é difficile o impossibile guarire un tumore".
Lo disse decenni or sono L. Di Bella. E allora: non si vuole rendergli merito? Non si vuole uscire mortificati dal doversi rimangiare tutto il veleno finora sputato fuori? E sia! Ma si venga finalmente in aiuto dei malati, cambiando strada! Se poi non si vuol mettere il giusto nome alla via, si scriva pure "via n.n.": saranno i posteri a scrivere in lettere d'oro
"
Viale Luigi Di Bella ".


Saluti a tutti

ADB

postato da: Michele (Frosinone) in data: 2019-01-25 18:30:52.0
AVVISO
Informiamo i nostri frequentatori che, a causa di attività di manutenzione e controllo, il sito potrebbe risultare non visitabile per qualche giorno.
postato da: STAFF D.B.I. (Mo) in data: 2019-01-25 18:24:46.0
Riguardo al mio commento precedente, ecco la pubblicazione:

https://www.pnas.org/content/early/2019/01/17/1818865116

e cliccando su PDF si viene rimandati alla completa in omonimo formato.
Saluti


Grazie ancora!
postato da: Michele (Frosinone) in data: 2019-01-25 13:48:48.0
Qualcuno ha visto la puntata di TGR Leonardo del 24/01/2019?No? Eccola:

https://www.rainews.it/tgr/rubriche/leonardo/index.html?/tgr/video/2019/01/ContentItem-246f150f-baf6-4a7f-bbe3-5f8216889128.html

Cosa si sente a partire da 4'47''?
Che hanno allo studio farmaci antagonisti del GH-RH per la lotta contro il mesotelioma e nominano la collaborazione con il premio Nobel Schally per averne indicato anche l'uso in altre neoplasie (prostata, polmone, seno).
Domanda banale: ma l'antagonista "naturale" del GH-RH non è la somatostatina? O comunque i vari derivati e analoghi che negli anni sono stati prodotti...

In "ogni" dove si può leggere chiaramente:
"The actions of GHRH are opposed by somatostatin (growth-hormone-inhibiting hormone)."
E ora di colpo hanno scoperto l'antagonista del GH-RH?! Lo stesso Schally sono decenni che scrive pubblicazioni sull'argomento...

Saluti


La sua segnalazione é preziosa. Non possiamo scendere in particolari, ma da tempo fonti credibili avvertivano che si stava avvicinando la fine di un regimen che ha prodotto danni, lutti e arretramenti della civiltà negli ultimi cinquant'anni.
Avevamo accolto con un certo scetticismo queste segnalazioni, troppo provati forse dalle esperienze vissute.
Negli ultimi tempi il moltiplicarsi di tali segnali ha fatto sgretolare molti dubbi, anche per l'indiretta conferma costituita dalla violenza e frequenza di attacchi biliosi senza precedenti.

Quanto da lei segnalato (e sfuggitoci anche a causa di un'invincibile nostra ostilità per il mezzo televisivo) sembra essere la prova del nove della giustezza di certi segni.

Un sentito grazie

ADB

postato da: Michele (Frosinone) in data: 2019-01-24 21:49:54.0
"The study included 212 patients, suffering from the most common tumor histotypes and eligible for the only best supportive care and with life expectancy less than 1 year."

prosegue con:

"A disease control (DC) was achieved in 111/212 (52%) patients, with an objective tumor regression in 16/212 (8%), irrespectively of tumor histotype."

e continua riportando:

"No biological toxicity occurred on pineal endocrine oncostatic treatment."

Da dove? Dalla seguente pubblicazione:

"Five Year-Survival with High-Dose Melatonin and Other Antitumor Pineal Hormones in Advanced Cancer Patients Eligible for the Only Palliative Therapy"

la cui completa la si può scaricare da qui:

http://www.imedpub.com/abstract/five-yearsurvival-with-highdose-melatonin-and-other-antitumor-pineal-hormones-in-advanced-cancer-patients-eligible-for-the-only-palliative-therapy-22313.html

in basso alla pagina al link "PDF". E se non ricordo male per quell'editore avete pubblicato anche voi.


Orbene un controllo della patologia sul 52% delle persone utilizzando solo 100 mg di Melatonina al giorno: costo "all'ingrosso" una decina di centesimi al giorno a persona.
Ora si capisce perché continuano a far finta di non vedere, del perché un noto (?) farmacologo parla ancora solo di Jet-Lag e continuano a buttare soldi in ricerche/sperimentazioni che utilizzano solo 3-5mg di MLT, perché se dovessero aumentare quella posologia di almeno 10-15 volte dovrebbero iniziare a certificare e dire "si, effettivamente funziona!".

Saluti


Grazie Michele.
Il lavoro pubblicato ha quale autore principale il Prof. Lissoni, che evidentemente si é adeguato a posologie da...Mdb.

Quanto a farmacologi da jet lag, forse non rimane loro altro che negare, sempre e fortissimamente negare, specie l'evidenza.

Grazie e un caro saluto

STAFF D.B.I.

postato da: Michele (Frosinone) in data: 2019-01-21 21:09:57.0
Salve,
ho trovato questo articolo: http://www.atsat.it/articolo.asp?id_articolo=736
E' un po' datato in effetti, dice che il complesso di retinoidi da voi proposto può far malformare il feto se non sospeso almeno un mese prima. E' vero?


Già altre volte in passato eravamo intervenuti su questo infelice articolo, scritto sicuramente con le migliori intenzioni, ma zeppo di informazioni sbagliate.

Il riferimento alle raccomandazioni contenute nel bugiardino di una specialità farmaceutica di Atra (Vesanoid) é errato, specie se riferito alla Soluzione di retinoidi: questa - ricordiamolo - non si compone solo di acido trans-retinoico, ma anche di betacarotene ed axeroftolo palmitato (vit. A), e tali sostanze sono disciolte in tocoferile acetato (vit. E), che costituisce oltre il 99% della soluzione.

Il Prof. Luigi Di Bella non si é mai sognato di dire che i retinoidi sono da sospendere tempo prima! Fra l'altro la cosa presupporrebbe capacità taumaturgiche nella futura mamma, che dovrebbe presentire il suo stato interessante un mese prima che inizi il concepimento....
Magari i retinoidi avessero un'emivita così lunga.....da farne...temere la persistenza di azione per periodi tanto protratti!!!!

La verità é che la precisa indicazione data dallo scienziato in diverse occasioni e, fra l'altro videoregistrata, é quella di sospendere l'assunzione della Soluzione non appena la donna si scopre in stato interessante: con tutta calma e senza assurdi timori. Come abbiamo avuto modo di precisare, la principale ragione che sconsiglia i retinoidi in gestazione é il timore che possano in qualche misura limitare la crescita del feto.

Purtroppo é accaduto e accade che medici impreparati o dilettanti allo sbaraglio forniscano informazioni inesatte a giornalisti ignari.

Ultima nota, a tutela dei pazienti e di chi intendesse fare prevenzione: attualmente a Modena e provincia non opera alcun preparatore galenico accreditato. Mentre ci siamo, visto che lei é di Caltanissetta, é bene che i residenti in Sicilia interessati a prevenzione o cura secondo Mdb sappiano che nella regione non opera alcuna farmacia galenica accreditata.

Saluti

STAFF D.B.I.

postato da: Viviana (Caltanissetta) in data: 2019-01-19 17:05:14.0
Buongiorno e buon anno a tutti.
Questo anno si apre con alcune belle notizie. La mandata a casa di un amico delle case farmaceutiche ...(omissis) e le strane dimissioni di....(omissis) sono una svolta?


Segnalo anche due notizie a proposito di un filo-vax che insulta a destra e sinistra chi non la pensa come lui e uno scandalo che merita una bella azione giudiziaria.



Pollice in alto!

Franco


Ringraziamo per le due segnalazioni. Per la prima - come si suol dire - se la vede lui...cioé l'interessato.
Per la seconda, non abbiamo trovato la notizia su altri quotidiani, e questo può essere inquietante, dato che la serietà del quotidiano da lei citato la rende quasi scontatamente fondata. Vogliamo dire che, salvo si tratti di uno scoop de "La Verità", sarebbe molto grave un atteggiamento di omertà dei mass media, dato che l'ipotizzato danno all'erario si tradurrebbe in soldi toltici di tasca.

Noi (non ci fraintenda: abbiamo ben compreso lo spirito che la muove) non le consideriamo due "belle notizie", ma casomai due tristi conferme del dissesto culturale e morale del nostro paese.

Speriamo che nulla e nessuno corra ad insabbiare eventuali inchieste giudiziarie.

Un caro saluto

STAFF D.B.I.

postato da: F.A. (Tv) in data: 2019-01-18 10:41:17.0
Per chi si fosse perso la puntata di ieri di "Medicina Amica" di ieri sera dal titolo: "Il Metodo Di Bella: molecole biologiche, evidenze scientifiche, medicina rigenerativa"

postato da: Simone (Lendinara) in data: 2019-01-17 17:29:32.0
Questa sera (ore 21.00) sull'emittente TV "TELECOLOR" (anche in diretta Facebook e in diretta "streaming" sul sito www.Telecolor.net) verrà trasmessa, per la serie "Medicina Amica", lo speciale:

"Il Metodo Di Bella: molecole biologiche, evidenze scientifiche, medicina rigenerativa"


TELECOLOR è visibile sui seguenti canali nazionali:

Lcn 18: Lombardia, Emilia e Piemonte orientale.

PRIMARETE LOMBARDIA

Lcn 89: Lombardia
Lcn 184: Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli, Trentino, Abruzzo, Lazio, Emilia Romagna e Marche.

Oppure collegandosi al sito :
http://www.telecolor.net/tv-diretta/

postato da: STAFF D.B.I. (Modena) in data: 2019-01-16 10:46:08.0
Volevo chiedere cortesemente se ritenete necessario lo studio della membrana cellulare (fat profile) in quanto, oltre alla terapia preventiva che seguo rigorosamente da almeno 2 anni (retinoidi, vitamina D, Acido ascorbico, melatonina) sto associando una compressa al giorno di omega tre da circa un anno senza interruzioni. I miei più cari saluti.

E' positiva l'associazione degli Omega3, spesso consigliati nello schema preventivo e non infrequente in molte prescrizioni terapeutiche anche di 30-40 anni or sono del Prof. Luigi Di Bella.

Le indagini alle quali accenna sono invece opinabili, e per noi prive di reali motivazioni scientifiche.

Cordiali saluti

STAFF D.B.I.

postato da: Luca (Ferrara) in data: 2019-01-15 21:40:28.0
Ciao Adolfo, com'è che dicono sempre gli oncologi nostrani? Che per dare la somatostatina le cellule tumorali devono esprimere i recettori sulla superficie?

Sistemando la bibliografia del sito metododibella.org mi sono imbattuto in questo studio del 2004 dove l'autrice scrive: "A causa delle sue varie azioni, la somatostatina e i suoi analoghi possono potenzialmente contribuire alla diagnosi e al trattamento del cancro attraverso meccanismi multipli" con tanto di schemino ben fatto.In pratica viene descritto tutto quello che tuo fratello dice circa le azioni della somatostatina. Altro che recettori...se li (omissis)... i loro recettori.




Caro Simone,
la saga dei recettori é cosa antica più che vecchia, come cosa nota é che il sistema recettoriale é il più importante ma non unico strumento che consente la fruizione di determinate sostanze.
Sono passati esattamente 29 anni da quando apparve il primo lavoro - dopo quelli pubblicati dal Prof. Luigi Di Bella - attestante le numerose patologie tumorali che beneficiano della somministrazione di somatostatina e/o analoghi: "..a review of the current non-endocrine applications of somatostatin and its analogues, covers a wide range of potential applications for somatostatin-like compounds" (1). 

A fine 1997 una società scientifica fece una ricerca su medline per recensire i lavori sull'effetto della somatostatina sull'uomo: risultarono 2.817 lavori. Mentre ci siamo: ne risultarono anche 1.582 sui retinoidi, 1.504 sulla bromocriptina, 819 sulla vitamina E, 318 sulla melatonina.

Da anni sono stati trovati i recettori per la somatostatina in tutti i tumori conosciuti. Ma anche così non fosse, sarebbe sufficiente ricordare cosa diceva il Prof. L. Di Bella a metà degli anni novanta (cito a memoria): "poiché é stato dimostrato che la somatostatina attua il controllo della crescita in tutto l'organismo, é ozioso andare a cercarne i recettori, quantomeno per dimostrarne l'azione".

Per aiutarci a rendere evidente la pretestuosità di certe argomentazioni: quando fa freddo, ci mettiamo i guanti di lana solo perché é stato dimostrato scientificamente.....il motivo per cui ci tengono calde le mani, oppure perché é subito evidente che ce le scalda....?

Oggi giullari un po' in affanno continuano a sputar veleno contro il Mdb accusandolo di mancare di basi scientifiche. I lavori sono aumentati in 22 anni da oltre 7.000 a più di 50.000. Forse, quando raggiungeranno il numero di 500.000 qualcuno ammetterà che qualche fumus scientiae il Mdb lo ha. Circa il fumus dollarorum che invece sembra avvolgere certi numi nostrani, se da metaforico divenisse materico accorrerebbero le autopompe dei vigili del fuoco a sirene spiegate.

Una buona giornata


ADB


(1) "Non-endocrine applications of somatostatin and octreotide acetate: facts and flights of fancy": Mozell-EJ; Woltering-EA; O'Dorisio-TM - Dis-Mon. 1991 Dec; 37(12): 749-848.
postato da: Simone (Lendinara) in data: 2019-01-10 12:39:25.0
Buonasera, avrei una curiosità : come mai per acquistare la soluzione di retinoidi e la melatonina coniugata è necessaria la ricetta medica? Trattandosi di prodotti non mutuabili non dovrebbe essere possibile acquistarli anche senza la prescrizione medica?
Grazie


Non é l'assenza di mutuabilità a determinare l'esigenza di prescrizione medica.
La sua sorpresa é però del tutto giustificata se si pensa all'assenza di controindicazioni dei due preparati. Ma questa é un'altra storia...

Saluti

STAFF D.B.I.

postato da: Paolo (Bari) in data: 2019-01-03 16:12:26.0
Ritornando ad un recente dibattito su questo forum sulla vitamina D, in questa pubblicazione:

Calcitriol and cancer therapy: A missed opportunity.

l'autore non ci va molto per il sottile sul totale disinteresse clinico verso la Vitamina D (e io aggiungerei non solo per la D, ma continuano a girarci attorno, ad esempio, anche sulla Melatonina e sulle sue posologie del ridicolo e patetico 1mg!!!):

"Unfortunately, the assessment of the activity of calcitriol or other vitamin D analogues in the treatment of cancer, as single agents or in combination with other anticancer agents has been stymied by the failure to adhere to commonly accepted principles of drug development and clinical trials conduct."

Chi è interessato alla completa può scaricarla da qui:

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S2352187218300354

cliccando in alto su Downlaod PDF.

Una curiosità sull'autore/ricercatore: fate caso al nome e cognome, si chiama Donald Trump (naturalmente ovvia omonimia ...o forse parente, chissà)


Saluti

P.S.: Riguardo al post precedente del signor Simone: è vero, tutti parlano del 90% di guarigione, ma una cosa non dicono e/o non riportano mai: a quale stadiazione della patologia in esame? Anche nel link riportato dal Sig. Simone, viene fatto riferimento alla stadiazione? Sarò io tonto, ma io non lo leggo da nessuna parte.

Ma c'è di più, quando vanno in TV per le questue più o meno trimestrali/quadrimestrali e dicono: "La signora è guarita dalla patologia XYZ e proprio in queste settimane è già al 2°/3°/4° anno dopo la malattia ecc ecc", perché tra i vari presentatori/conduttori nessuno chiede loro:

1) Ma quale era lo stadio della malattia? Visto che la signora TalDeiTali ci mette la faccia, possiamo vedere la cartella clinica?
2) Quale terapia avete adottato? La stessa che adottate dagli anni '70, ovvero chemio, radio e operazione?
3) Se si, poiché la terapia - almeno quella di prima linea e oltre nel 95% dei casi anche quella di seconda linea - è la stessa da decenni (ovvero chemioterapia e radioterapia), l'intervento è un protocollo uguale per tutti, allora come avete fatto in questi anni ad avere i miglioramenti che riportate? E in quale parte del protocollo seguito - chemio/radio/operazione - si sono avuti tali miglioramenti?
postato da: Michele (Frosinone) in data: 2019-01-02 10:34:56.0
Mi vien spontaneo chiedermi...ma quanto ci stanno prendendo per i fondelli?
La domanda mi è sorta quando ho letto questo articolo dove si afferma che:"oggi più del 90% delle donne che si ammalano di tumore alla mammella guariscono!"

http://www.policliniconews.it/schede-15889-breast_unit_oggi
_9_donne_su_10_guariscono
_dal_tumore_del_seno


Sapendo che la prima causa di morte della donna è appunto il tumore al seno (come riportato in questa tabella:


qualcosa non mi torna.

O si ammalano un sacco di donne e quindi le percentuali che sbandierano in relazione alle morti potrebbero essere vere oppure ci stanno propinando un sacco di c....te sulle reali percentuali di quarigione.
Naturalmente noi sappiamo bene come stanno le cose.

Un caro saluto


E' sempre la solita storia: queste rassicuranti statistiche non trovano conferme nei dati di organismi internazionali, come il National Cancer Institute.

D'altronde il discorso é assai breve: la tecnica chirurgica é ormai standardizzata, le terapie radianti protocollate e i trattamenti farmacologici - anch'essi protocollati e denominati - si basano tutti su princìpi attivi importati.

I casi sono quindi tre: o gli oncoterapisti nostrani possiedono doti taumaturgiche; o l'aria d'Italia e della capitale in particolare fa prodigi; o vengono fatte dichiarazioni non attendibili.

Poiché queste informazioni incidono sulle scelte e queste scelte sul destino di milioni di famiglie, e poiché continuano finanziamenti pubblici e privati a sedicenti centri di ricerca (alcuni dei quali classificati Onlus...), non sarebbe il caso che tanti baldi direttori di testate, spesso accalorati nell'attaccare chiunque non sposi indirizzi prefissati o non appoggi certe anti-crociate....si mettessero una mano sulla coscienza e chiedessero l'emanazione di provvedimenti legislativi seri?

Basterebbe stabilire l'obbligo, per qualsiasi pubblico ufficiale operante in campo sanitario, di supportare documentalmente le proprie dichiarazioni, prevedendo, in difetto, revoche di incarichi, pene detentive e radiazioni dall'albo.

Ci hanno assordati con tonanti richiami all'imperversare delle "fake news", afflitti con esibizioni di raffinate tecniche vocali e gestuali di opinion-leaders che braccia alzate al cielo predicano l'apocalisse se non si mettono sotto controllo (...un certo controllo...) tutte le notizie on line: e per dichiarazioni che divergono clamorosamente da risultanze ufficiali e internazionali non si muove nessuno?
Allora sono fake-news solo le notizie definite tali da obbedienti araldi e da questi elencate in appositi registri?

Saluti

STAFF D.B.I.

postato da: Simone (Lendinara) in data: 2019-01-01 20:37:12.0
E' visionabile su Youtube la registrazione della trasmissione andata in onda il 26 dicembre scorso dal titolo:

"TESTIMONIANZE"

con alcuni pazienti seguiti dal Dott. Giuseppe Di Bella.

Si tratta delle interviste, rese spontaneamente da 5 pazienti, che ormai da diversi anni (i 3 bambini da oltre 20 anni) presentano una condizione stabile di guarigione, per le seguenti patologie:

Astrocitoma Anaplastico (WHO III)

Neuroblastoma (bambino di 9 mesi di vita - neoplasia di 8 cm.)

Fibrosarcoma congenito (neonato di 12 gg, di vita - neoplasia di 6 cm. con recidive plurime dopo chemio e intervento chirurgico)

Linfoma di Burkitt (bambino di 11 anni)

Tumore al Seno Metastatico


I tre casi particolari (relativi a neonati o bambini) dimostrano, al di fuori di ogni dubbio, che l'utilizzo della Somatostatina, nei dosaggi utilizzati nel Metodo Di Bella - vedi

http://www.metododibella.org/files/2018/12/pages/somatostatina-e-gh-nel-mdb.pdf
 

non pregiudica in alcun modo una crescita fisiologia ordinata e uno sviluppo sostenibile dell'organismo, anche in soggetti altamente condizionati, per via dell'età, dal fabbisogno di GH circolante.


Buona visione.


https://www.youtube.com/watch?v=svVOUIb4YPg&fbclid=IwAR1CD9SFnrWL8QHDZ2F
SicfYNACjhscBQNbpfnyBFS3wkaR3JCOY8vR5jHk

postato da: STAFF D.B.I. (MO) in data: 2018-12-31 12:53:44.0
Caro Adolfo,

intervengo sul tema dei vaccini posto da Simone solo per esprimere quanto sia deplorevole, come già constatato infinite volte nei confronti dell'operato del prof. Di Bella, omettere di citare chi su determinati studi e scoperte scientifiche ne ha la piena e legittima primogenitura, spesso risalente di decenni addietro.

E non tanto per dare a Cesare quel che è di Cesare, ma perchè per tutto il tempo omertosamente taciuto si è impedito di eliminare o lenire enormi e diffuse sofferenze umane.

Che un Bechis e un D'Anna omettano di citare i coniugi Montanari e Gatti che da oltre 15 anni vanno denunciando, anche legalmente invano, tutte le schifezze metalliche pericolosamente neuro-tossiche, contenute nei vaccini in circolazione, è indice anche per costoro, sicuramente tra i meno peggio, di bassa deontologia professionale.

Anch'essi verosimilmente vittime (?), comunque non certamente giustificabili, del generale degrado etico, morale e civile in cui versa ormai da troppo tempo il nostro Paese.



Caro Nivel,
Il comportamento - chiamiamolo "pubblico" - nei confronti del Dr. Montanari e della D.ssa Gatti é, oltre che infame, davvero allarmante, perché siamo ad un passo dalla tirannia senza maschere.

Oggi che ricercatori esteri di prestigiosi centri universitari confermano di avere trovato proprio in quei vaccini che una pubblicità (pagata forzosamente anche da noi) definisce efficaci e sicuri, un po' di tutto, da molecole collegate al Viagra ad altri derivati impiegati in farmaci che non c'entrano nulla (poco manca non siano state trovate tracce di frammenti di gratta e vinci), ci aspetteremmo notizia dell'invio di avvisi di garanzia.

In campo parlamentare silenzio assoluto: un prudente e donabbondiesco silenzio.

Un caro saluto


ADB


postato da: Nivel (modena) in data: 2018-12-30 12:01:06.0
Ecco il link richiestomi.

https://drive.google.com/file/d/1jyeWRUdmb3aDMaYRr-0sXfBx0O3Z073I/view

Nel post precedente il link non funziona in quanto viene troncata l'ultima lettera dell'indirizzo.
Se non funziona ancora dovete copiare per intero tutto l' indirizzo e aprirlo in una nuova pagina oppure, nella pagina di errore che vi si presenta aggiungere la w alla fine dell'indirizzo e dare invio.
Vi rinnovo gli auguri di un buon fine anno.
postato da: Simone (Lendinara) in data: 2018-12-28 16:04:07.0

Buongiorno a tutti ,ho provato a ricercare notizie sui vaccini usando il link che ha postato il Sig. Simone, ma purtroppo non è attivo....Che l'abbiano gia'censurato??

Ne approfitto per scrivere due righe (parere personale) sulla situazione della ricerca al giorno d'oggi, che definirei preoccupante, nel senso che persone giuste e corrette come il prof. DI BELLA ne esistono ben poche, persone che hanno speso una vita nella ricerca per cercare di dare una risposta ai bisogni delle persone comuni, per poi essere messe alla gogna in questo modo miserabile. Certe persone dovrebbero baciare la terra dove è passato il PROFESSORE.

E se domani avessimo bisogno???? (la situazione della ricerca in tutti i settori al momento mi sembra carente...O sbaglio???)..

Non vi tedio più tanto, tanti auguri a tutti.


Chediamo a Simone, se ci legge, di aiutarci ove in grado. Non ci meraviglieremmo di qualche blitz di certi signori....

Riguardo alle sue considerazioni, dobbiamo fare una distinzione, valida per ogni aspetto della società: ciò che ci viene detto/che ci si vuol far credere - ciò che é reale. Facciamo attenzione tutti a questo cardine fondamentale del mondo odierno.

Le facciamo un esempio apparentemente banale. Da anni chi le scrive, mattiniero da sempre, ascolta un programma della radio nazionale dove un tempo si osava trasmettere musica (cioé musica classica) invece del peteggiare di ippopotami colitici che ci assilla in ogni dove.
In genere durante la toilette quotidiana e l'impegnativa rasatura a lametta (il solito retrogrado...) ascolto un programma affidato a giornalisti di testate diverse. Diverse sì, ma al 99% "politicamente corrette"....

Dopo la lettura delle notizie si passa a telefonate di ascoltatori. Ed ecco il mistero: é mai possibile che con un 60% di elettori...populisti (lo dicono sondaggi d'ogni colore) il 90% e oltre degli ìnterventi sembra provenire da ex fans della Pravda (stile Breznev)? Cosa piuttosto bizzarra, non le pare? Ma intanto chi ascolta riceve l'impressione di un paese che - a torto od a ragione - rimpiange i precedenti sfasciatori del paese. Mentre così non é. Ognuno può arrivare alle ovvie conclusioni.


Passiamo alla scienza ed alla ricerca. Ci vengono presentati come ricercatori e scienziati alcuni personaggi che in altri tempi non sarebbero arrivati alla laurea od anche alla maturità, classica o scientifica che fosse. Buffoni e giullari di corte il cui unico interesse é vivere perpetuamente in conflitto di interessi, fedeli esecutori e sudditi delle case farmaceutiche.
Ma non si parla dei tanti, giovani e meno giovani, costantemente vittime di prepotenze ed ingiustizie, che potrebbero informare l'opinione pubblica delle tante truffe perpetrate a sue spese se non fossero perpetuamente sorvegliati ed imbavagliati.


Luigi Di Bella fu un genio, un santo ed un eroe. Le tre credenziali che oggi fanno torcere scienziati di regime, preti accoglienti, governanti da trenta denari, come vampiri al cospetto della croce.


Stia certo che questa, ed altre verità soffocate, verranno presto alla luce.


Grazie delle sue parole, un caro saluto e auguri


STAFF D.B.I.

ADB

postato da: gbaistr (Busseto) in data: 2018-12-28 14:52:49.0
Chiedo cortesemente se fosse possibile avere il link della puntata “Testimonianze” andata in onda il 26 dicembre su Telecolor.Cari saluti.

Lo indicheremo appena disponibile.

STAFF
postato da: Luca (Ferrara) in data: 2018-12-28 12:11:16.0

A V V I S O


Segnaliamo il seguente link, relativo ad un nuovo ed interessante film documentario attualmente solo in lingua Italiana, realizzato da produzione indipendente straniera.

Titolo
: Metodo Di Bella - 20 anni dopo (1997-2017)


Distribuzione: Livello Internazionale - Gratuita a tempo illimitato ed esclusivamente su canale VIMEO del produttore

Termini di distribuzione: Vietata la pubblicazione anche parziale su Youtube.

Sono 10 parti per un totale di oltre 6 ore.

Link pagina ufficiale:
http://www.vff-marenostrum.org/VFF-Films/Link-BDM-2018.html 

Link pagina note legali e note di distribuzione:
http://www.vff-marenostrum.org/VFF-Films/VFF-Marenostrum-Docu-Films-MDB-2018.html

Per non infrangere le norme legali relative alla distribuzione gratuita del documentario, come stabilito dal produttore, al fine che possiate comunicare questo avviso anche su Facebook ed altri social networks, ma escluso categoricamente Youtube, potete copiare esattamente questo testo, senza apporre modifiche o aggiungere altri riferimenti!!
postato da: STAFF D.B.I. (MO) in data: 2018-12-26 15:52:09.0
Caro Adolfo,
tappandomi in naso e gli occhi per lo schifo, vado un po' fuori tema e ti giro questo articolo de "Il Tempo" dove vengono riportate delle notizie a dir poco preoccupanti circa alcune verifiche fatte fare dall'ordine dei biologi su alcuni lotti di vaccini.

https://drive.google.com/file/d/1jyeWRUdmb3aDMaYRr-0sXfBx0O3Z073I/view

Con l'occasione faccio i miei più sentiti auguri di Natale a te e a quanti seguono il blog


Caro Simone,
Tenere le mani su tutte le bocche non sempre é possibile: speriamo dunque si faccia luce sui veri motivi di questa prepotente insistenza vaccinale.

Grazie per gli auguri che ricambio cordialmente ed estendo a tutti coloro che ci seguono

ADB

postato da: Simone (Lendinara) in data: 2018-12-24 11:47:23.0
Buonasera,
Avrei una curiosità: perché la soluzione di retinoidi va assunta a stomaco vuoto? Cosa comporterebbe diluirla in un po' di liquido (ad es. latte)? Vorrei inoltre sapere se anche per la melatonina la modalità di assunzione è la stessa. 
Grazie


Per i retinoidi (come per la vit. E) l'assunzione a digiuno é prescritta per assicurare un adeguato assorbimento, condizionato anche dalla loro natura di sostanze liposolubili.

Da evitare mescolare i retinoidi con qualsiasi tipo di altra sostanza, liquida o meno. Se desse fastidio per sapore o consistenza la 'soluzione' (ma alcuni ne sono addirittura ghiotti...) é possibile bere successivamente un sorso d'acqua o anche di succo di frutta, a condizione, in tal caso, che non contenga acido citrico.

Completamente diverse le modalità di assunzione della Melatonina coniugata. In genere può essere assunta indifferentemente a digiuno od a stomaco pieno, a meno che, per ragioni particolari, la prescrizione contenga indicazioni precise.

Saluti

STAFF D.B.I.

postato da: Paolo (Bari) in data: 2018-12-22 14:22:18.0
AVVISO

La sera del 26 dicembre 2018, alle ore 21,00 sull'emittente TV "TELECOLOR" (oltre che in diretta Facebook e online sul sito www.Telecolor.net) verrà trasmessa, per la serie "Medicina Amica", lo speciale:

"TESTIMONIANZE",
con alcuni pazienti in cura dal Dott. Giuseppe Di Bella.


TELECOLOR è visibile sui seguenti canali nazionali:

Lcn 18: Lombardia, Emilia e Piemonte orientale.

PRIMARETE LOMBARDIA

Lcn 89: Lombardia
Lcn 184: Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli, Trentino, Abruzzo, Lazio, Emilia Romagna e Marche.

Oppure collegandosi al sito :
http://www.telecolor.net/tv-diretta/

postato da: STAFF D.B.I. (Modena) in data: 2018-12-21 21:59:25.0
Buongiorno da un nuovo vostro iscritto, che però vi fa subito un appunto amichevole: perché richiedete l'iscrizione per commentare una discussione e non la chiedete per commentare sul forum?
Detto questo, mi ha molto intrigato la discussione "pensieri natalizi". Finalmente dopo tante banalità lette sul Natale una cosa profonda, sentita e ben detta. Trovare qualcuno che non beli ma dica le cose come vanno é difficile.
Condivido e rilancio l'invito a PRESEPIZZARE il Natale (altra critica:perché non mettete nella grafica a disposizione la sottolineatura?). Non ne possiamo più di questi preti sporcaccioni che non si fanno scrupolo di fare politica (quella culo e camicia con finanzieri e compagni) e non passa giorno che non tradiscano la parola di Cristo. Ma perché non si fanno maomettani vanno fora dei bal, così tornano i veri preti che hanno mandato in esilio?


Il suo commento é...un tantinello fuori dalle tematiche che siamo soliti trattare, ma la sua franchezza merita risposte franche.

Ha ragione sull'incongruenza dell'iscrizione cui fa riferimento. Si tratta di vecchie incrostazioni dell'originaria formulazione del DiBellaInsieme. Recitiamo il mea culpa anche per la continuamente rimandata ristrutturazione, che prevede un arricchimento di varie rubriche - comprese quelle di pagine culturali - e solo occasionali commenti di lettori, una volta che siano stati preventivamente bene identificati.

La Chiesa alla quale ci sentiamo vicini é la chiesa del Cristo che perdona chi si pente dei propri peccati, ma chiama peccati i peccati e scaccia i mercanti dal tempio; é la chiesa del poverello d'Assisi, non quella dell'inquisizione; é la chiesa  che solca il mare di Lepanto e non quello delle Ong; é la chiesa del coraggio e non della viltà; é la chiesa francescana e non quella gesuita; é la chiesa che prega per l'arrivo di un nuovo Albino Luciani da proteggere bene (questa volta), perché protegga lei e noi dal Male che imperversa nel mondo.

Insomma, facciamo due bei Presepi, due. Meglio abbondare che essere deficienti (cioé carenti....): uno fuori e l'altro dentro casa, per farlo notare anche ai distratti.
Visto che non difende i nostri valori morali e religiosi chi sarebbe deputato a farlo, rimbocchiamoci le maniche e difendiamoci da soli.

E se qualcuno ha qualcosa da ridire, ricordiamoci anche che la nostra chiesa é quella di don Camillo e dei suoi robusti bastoni di pioppo, pronti all'occorrenza.

Benvenuto e un caro saluto

ADB

postato da: A.G. (Milano) in data: 2018-12-17 11:14:48.0
Come NON PRENDERE - giustamente - in considerazione quella pseudo-sperimentazione del '98 visto che viene esplicitamente riportata la frase:
" [...] these preliminary data have to be verified before this method can be recommended".
Presumo che da parte vostra possiate dire: "La verifica? Quando volete, anche a partire da domani mattina!". ;-)

Oramai l'hanno capito anche i sassi che fu solo una patetica buffonata ...e ad oggi i costi per non aver attentamente valutato altre strade - o insieme ad altre strade - il MDB vedono mediamente 1 morto ogni 3 minuti per cancro solo in Italia(*):

"MEL effect might be potentiated when applied as a part of multimodal treatment, like the Di Bella Method (MEL combined with somatostatin and biologically active compounds as retinoids, vitamins E, D3 and C and prolactin inhibitors) which showed positive results in lymphoma, leukemia, breast and prostate cancer patients [174–178]. However, these preliminary data have to be verified before this method can be recommended."

presa da:

Melatonin May Increase Anticancer Potential of Pleiotropic Drugs

pubblicata in "International Journal of Molecular Sciences":

https://www.mdpi.com/1422-0067/19/12/3910

Inutile dire che i vostri lavori son citati per ben 6 volte: riferimenti 4, 174, 175, 176, 177 a cui aggiungere il riferimento 178 relativo allo studio del Dr. Todisco sul MdB. Segue numero riferimento, titolo pubblicazione e relativo link:

Rif N.4 - "Di Bella G., Mascia F., Gualano L., Di Bella L. - Melatonin anticancer effect: review. Int J Mol Sci. 2013;14:2410–2430":

https://www.mdpi.com/1422-0067/14/2/2410

Rif N.174 - "Di Bella G, Colori B. - The Di Bella Method DBM improved survival objective response and performance status in a retrospective observational clinical study on 23 tumours of the head and neck.

Neuro Endocrinol Lett. 2012;33(3):249-56":

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22635078

Rif N.175 - "Di Bella G, Mascia F, Ricchi A, Colori B. - Evaluation of the safety and efficacy of the first-line treatment with somatostatin combined with melatonin, retinoids, vitamin D3, and low doses of cyclophosphamide in 20 cases of breast cancer: a preliminary report. Neuro Endocrinol Lett. 2013;34(7):660-8":

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24464005

Rif N.176: "Di Bella G, Mascia F, Colori B. - The Di Bella Method (DBM) in the treatment of prostate cancer: a preliminary retrospective study of 16 patients and a review of the literature. Neuro Endocrinol Lett. 2013;34(6):523-8":

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24378460

Rif N.177: "Di Bella G, Colori B, Toscano R. - Complete objective response, stable for 5 years, with the Di Bella Method, of multiple-metastatic carcinoma of the breast. Neuro Endocrinol Lett. 2017 Dec;38(6):401-407":

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29298280

Rif N.178: "Todisco M. - Chronic Lymphocytic Leukemia: Long-Lasting Remission with Combination of Cyclophosphamide, Somatostatin, Bromocriptine, Retinoids, Melatonin, and ACTH. Cancer Biother Radiopharm. 2009 Jun;24(3):353-5. doi: 10.1089/cbr.2008.0570":

https://www.liebertpub.com/doi/abs/10.1089/cbr.2008.0570

Saluti

(*) Ricordiamo sempre il semplice calcolo di massima: circa 200.000 morti all'anno di cancro solo in Italia, quindi mediamente 200.000/365=548 al giorno. Ovvero 548/24=23 mediamente ogni ora e quindi 1 ogni 3 minuti circa.
Anche rimanendo con le cifre ufficiali che vedono 185.000 morti l'anno (ma con coperture registro tumori circa al 65-70% del territorio Nazionale) la situazione non cambia di molto: praticamente 1 decesso ogni 4 minuti circa!


Michele...ma non vorrà paragonare queste insignificanti pseudo-conferme con grandi ed epocali successi terapeutici, spero!!
Senta un po' di cosa é capace la ricerca scientifica italiana più seria e qualificata, quando l'insensibile pubblico nazionale finanzia adeguatamente le inclite associazioni per la ricerca ematologica:

Fonte: Giornale di Sicilia, sabato 15.12.2018, cronaca di Palermo, pag. 21. Per brevità anticipo che nell'articolo (facilmente rintracciabile) si parla di una signora affetta da leucemia acuta promielocitica, non curabile con le superbe terapie consuete in quanto la paziente era incinta.

"Malata di leucemia diventa mamma.

La mamma é stata curata al Policlinico con un metodo assolutamente innovativo (nota: la sottolineatura é nostra!) una terapia messa a punto da un ematologo che lavora all'università Tor Vergata di Roma,  Francesco Lo Coco......La novità più grande é stata che non le sono stati somministrati entrambi i farmaci che vengono solitamente usati (acido retinoico e triossido di arsenico), ma solo uno, quello meno tossico (acido retinoico): la letteratura mondiale riporta pochissimi casi come questo, ma nessuno con un esito così eccezionale".

Tengano dunque tutti presente che si tratta di un "metodo assolutamente innovativo", mi raccomando! Ognuno, lette le dichiarazioni e informatosi adeguatamente (sembra che qualcuno nel 1973 riferisse di diversi casi di leucemie da lui trattate anche con acido retinoico), sarà in grado di formarsi un'opinione autonoma sull'attendibilità di alcuni ricercatori, sulle loro rivendicazioni di nuove ed originali scoperte,  e - in conclusione - sull'opportunità di finanziare le loro innovative ricerche.

Saluti

ADB

postato da: Michele (Frosinone) in data: 2018-12-16 11:48:51.0



30 commenti postati | Inserisci commento nel Piccolo Forum